La tessera mancante: MAPPS®

Il viaggio è iniziato più di un anno fa, quando studiando e vagando in rete, ho trovato MAPPS®, una metodologia che mi ha subito affascinato, perché basata su mappe e approccio metaforico. La tessera mancante al mio percorso di storyteller e trainer. Alla passione per la tecnologia e la narrazione unisco una lunga esperienza in azienda come product manager e formatore in Academy, ed ero alla ricerca non tanto di un game, ma di un metodo pratico rivolto agli obiettivi aziendali e alle strategie.

Da formatori spesso ci interroghiamo sulla nostra preparazione e cerchiamo di comprendere quale sia la scelta migliore:

  • considerarci ‘arrivati’ e utilizzare il livello raggiunto per la nostra attività
  • migliorare la nostra specializzazione
  • ampliare gli orizzonti anche con skill laterali.

Il mio approccio è di curiosità e di apertura verso il nuovo alla ricerca di strade meno battute, mai totalmente paga dei risultati raggiunti. In poche parole volevo aggiungere una tessera al mio puzzle personale, partendo da un lato dalla comunicazione, al corporate storytelling ed esperienze immersive (VR e AR storytelling) e dall’altro dall’esperienza di marketing e vendita fino alla strategia e alla facilitazione per affrontare le tematiche organizzative.

Questo è stato proprio il caso di MAPPS®. Nel 2018 ho contattato la società, Trivioquadrivio di Milano e chiesto un incontro individuale con il responsabile della metodologia, Enrico Marra. Al momento non erano disponibili corsi o train dei trainer e quest’idea è rimasta in gestazione. Sapete quando credete molto in un obiettivo e non riuscite a realizzarlo? Ecco questo era il mio stato d’animo: desiderio, insoddisfazione, determinazione al tempo stesso. Altri contatti da parte mia, un corso che era programmato in estate, ma non confermato e nel tempo l’interesse cresceva così come l’approfondimento.

L’attesa è finita e dopo due intense giornate di Train dei Trainer sono diventata facilitatrice.

Caratteristiche di MAPPS ®

MAPPS® una mappa per raggiungere risultati. Così viene definita nella pagina Facebook della Hi!Academy che propone le open session e i corsi.

Si tratta di una metodologia di apprendimento organizzativo e facilitazione orientata a promuovere il dialogo e lo scambio costruttivo all’interno dei team. Basata sulla metafora cartografica permette di affrontare le tematiche organizzative come un itinerario di viaggio. Gli ostacoli reali, le sfide e le opportunità diventano immagini e prendono vita in un confronto aperto con i colleghi sui punti di vista individuali volto al raggiungimento degli obiettivi comuni.
La costruzione collettiva delle soluzioni, permette di tenere sotto controllo costante l’intero processo e offre uno strumento per una facile ed immediata condivisione al di fuori del gruppo.
Il processo metodologico è finalizzato alla realizzazione di una roadmap da usare come strumento per orientare le proprie attività e quelle del proprio team.

Destinatari

A chi è rivolta questa metodologia? A manager o a figure intermedie aziendali che si trovano a dover allineare, gestire e guidare il proprio team nei processi di cambiamento organizzativo e/o al raggiungimento di obiettivi aziendali. Normalmente si prevede un modulo formativo di una giornata.

Obiettivi

L’obiettivo del workshop viene concordato con l’azienda, così come i gruppi da coinvolgere nel ‘viaggio’. Può essere, ad esempio, l’allineamento di un gruppo di lavoro, la costruzione di una strategia condivisa per raggiungere gli obiettivi a medio e lungo termine, aumentare la collaborazione tra vecchi e nuovi assunti in azienda. Vediamo insieme alcuni esempi d’applicazione.

Attraverso questa metodologia i facilitatori aiutano a:

  • allineare i membri del team sui valori aziendali e obiettivi di medio termine
  • facilitare il confronto tra i gruppi e coinvolgere le persone nel cambiamento
  • costruire un piano d’azione a breve termine grazie alle metafore
  • semplificare gli obiettivi aziendali, creando una road map collettiva e condivisa
  • creare un ‘diario di bordo’ per tener traccia delle azioni definite e attuate anche a distanza di tempo
  • evidenziare sinergie e collaborazioni tra gli uffici e i team per raggiungere l’obiettivo aziendale indicato dal management.

Nei miei workshop ho sempre definito il momento formativo un ‘viaggio’ da compiere con i discenti, viaggio che ci arricchisce e ci trasforma, portandoci ad avere maggiore consapevolezza e conoscenza. Ecco ora, grazie a MAPPS®, il viaggio è ancor meglio rappresentato e ha obiettivi molto chiari e definiti. Come arrivarci e costruire la nostra personale roadmap? Grazie al mio supporto di facilitatore.

Volete saperne di più e volete iniziare con me questo viaggio nelle vostre aziende? Sceglieremo una mappa di terra o di mare? Tutto da progettare insieme! Contattatemi all’indirizzo mail simonettapz@gmail.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.